10/01/2023 - 28/03/2023 Laboratorio

martedì 10 e 16 gennaio, 7 e 28 febbraio, 14 e 28 marzo • laboratorio
ore 17.30/19.30
PerFormAzione
educare con il teatro
a cura di Paola Sacco
formatori Corinna Bologna, Chiara De Angelis, Maila Gianni, Giorgia Celli, Daniela Pierlorenzi, Paola Sacco, Orietta Bernardi e Marcello Muccelli, Viviana Mancini, Luciano Meldolesi

Un percorso formativo ed esperienziale per apprendere tecniche artistiche utili alla didattica e sperimentare la propria creatività, realizzando progetti con l’aiuto dei formatori coinvolti.


costo 50 € (25 ore di formazione)
(auditori – 10€ a incontro)
per massimo 15 partecipanti
per iscrizioni: promozione@teatrodellido.it

Che cosa intendiamo per formazione? Il termine stesso sta a significare “dare forma alla persona”, nel senso di produrre cambiamenti nei modi di pensare e di agire. Il vero valore della formazione è forse meglio spiegato in questa frase di Piero Quaglino: “un’acquisizione di conoscenze, di atteggiamenti, di capacità pratica e operativa, in modo che l’apprendimento non si collochi in una distanza astratta, ma sia invece collegato alla possibilità per la persona che apprende, di partecipare attivamente al mondo sociale, culturale e professionale”. Non si tratta quindi solo di proporre modelli da imitare, ma di attivare nelle persone un processo che si svolge in una serie di apprendimenti, progetti e verifiche successive. Secondo questo approccio, la prospettiva è profondamente mutata: la formazione non è riproduzione di esperienze acquisite, di sequenze precostituite, ma la costruzione di situazioni in cui sia possibile inventare delle novità, rompere delle abitudini e scoprire idee nuove e originali.

Formazione quindi tesa a rivalutare il sapere dei docenti, a lasciare spazio alla crescita e alla maturazione, al riconoscimento e alla valorizzazione delle proprie competenze, all’affrontare i problemi e cercare di risolverli, a modificare eventualmente le proprie opinioni.
Il percorso progettato per quest’anno parte da un viaggio intrapreso con un gruppo di docenti ed educatori nel 2018, un gruppo che si è modificato con il tempo e soprattutto con le modalità, poiché la pandemia ha spinto a fare esperienze nel campo virtuale. Da quest’anno si riparte proprio da dove ci si era interrotti, creando un percorso formativo ma soprattutto esperienziale, dove i docenti apprenderanno varie tecniche legate alla didattica ma soprattutto metteranno in campo la propria creatività, realizzando progetti sostenuti dagli esperti che incontreranno in ogni laboratorio. Il percorso è dedicato a docenti ed educatori di ogni ordine e grado, e anche se alcuni laboratori possono sembrare destinati solo a determinate fasce di età, in realtà contengono elementi educativi di carattere universale. Avendo la fortuna di poter utilizzare un vero teatro, i partecipanti saranno invitati a produrre dimostrazioni di lavoro finali sostenute e coordinate dai vari esperti che incontreranno. Tra i vari argomenti si parlerà di educazione musicale ed educazione al movimento, di danza, di narrazione, public speaking e storytelling, ma anche di linguaggio non verbale, di burattini, ombre e cartapesta, digitalizzazione e condivisione di testi ed altro ancora sempre in chiave didattica e pedagogica.
Il percorso e tutti i materiali utilizzati, più quelli che verranno prodotti dai partecipanti, saranno condivisi su una piattaforma online e messi a disposizione del gruppo di studio che si formerà.
Insegnare è un’arte, la similitudine con il teatro e la performance è quasi naturale, chi insegna ha una capacità innata di performare e lo fa ogni giorno, spesso senza rendersene conto. In questo percorso si imparerà anche a valorizzare le proprie competenze e a condividerle con altri educatori affamati di esperienza. Saranno 12 incontri di 2 o più ore distribuiti da Ottobre 2022 ad Aprile 2023. Si raccomanda la partecipazione a tutti gli incontri per ovvi motivi di continuità, è però anche prevista la possibilità di assistere (quindi senza la partecipazione attiva) ai singoli incontri.