Per un nuovo modello di Direzione Condivisa

Elaborare, realizzare e verificare degli strumenti di co-abitazione alla base di un programma culturale comporta decostruire il ruolo della direzione artistica, intesa come competenza di una singola figura, per aprirla a visioni diversificate che operano in sinergia assumendo una metodologia che abbia delle fondamenta scientifiche, nel senso di un metodo sperimentale per “prova ed errore”. Questa prospettiva innovativa vuole valorizzare le professionalità consone alla vocazione pluridisciplinare che un progetto simile richiede: conoscenza approfondita del territorio in cui si opera e delle strutture che vi partecipano, specializzazioni sul versante del teatro e della coreografia contemporanea e del teatro dedicato all’infanzia e ai ragazzi, categorie queste che, per quanto superate dalle ricerche artistiche attuali, purtroppo demarcano ancora modalità di funzionamento differenti per quanto riguarda i circuiti produttivi e distributivi.

 

Giorgio Andriani

Dal 2020 è Co-direttore con Antonino Pirillo e Valentina Marini del Teatro Biblioteca Quarticciolo; dal 2016 al 2019, ha ricoperto il ruolo di Responsabile Organizzativo. Dal 2015, è Responsabile di produzione della Spellbound Contemporary Ballet e Produttore di CrAnPi con la quale ha realizzato diversi spettacoli di drammaturgia contemporanea tra cui “La classe_un docupuppets per marionette e uomini” di Fabiana Iacozzilli ((UBU 2019: Vincitore miglior progetto sonoro; nomination per miglior spettacolo di teatro, migliore regia, miglior scenografia; Vincitore Premio della critica ANCT 2019; Vincitore in-Box 2019).

Dal 2019 insegna produzione e organizzazione teatrale presso l’Accademia Cassiopea di Roma.

Laureato nel 2002 in Sociologia, indirizzo Comunicazione e Mass-media, presso l’Università “Carlo Bo” di Urbino con una tesi di Laurea in Storia del Teatro e dello Spettacolo. Nel 2004 ha conseguito il diploma di Organizzatore dello spettacolo presso la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano, presso la quale ha frequentato anche un Master di alta formazione FSE in Creazione e Gestione d’impresa culturale. Da più di quindici anni si occupa di produzione e organizzazione teatrale. Ha collaborato tra gli altri con La Contemporanea – Teatro Carcano di Milano, Emilia Romagna Teatri, Compagnia Motus – Rimini, Civica Scuola Paolo Grassi – Milano, Teatro dell’Est – Masseria Lo Jazzo, Santarcangelo dei Teatri. Ha curato l’organizzazione generale e amministrativa di Sound Visual Landscapes, progetto finanziato dal MiBact a cura di Valentina Valentini.

Antonino Pirillo

Dal 2020 è Co-direttore con Giorgio Andriani e Valentina Marini del Teatro Biblioteca Quarticciolo di cui dal 2016 al 2019 ha ricoperto il ruolo di Responsabile della Comunicazione e Promozione. Dal 2015 è Produttore di CrAnPi con la quale ha realizzato diversi spettacoli di drammaturgia contemporanea tra cui “La classe_un docupuppets per marionette e uomini” di Fabiana Iacozzilli (UBU 2019: Vincitore miglior progetto sonoro; nomination per miglior spettacolo di teatro, migliore regia, miglior scenografia; Vincitore Premio della critica ANCT 2019; Vincitore in-Box 2019).

Dal 2019 insegna comunicazione e promozione teatrale presso l’Accademia Cassiopea di Roma.

Laureato in Saperi e Tecniche dello Spettacolo presso l’Università Sapienza di Roma con una tesi sulla figura dell’attore e una possibile ridefinizione, a partire dagli spettacoli di Romeo Castellucci, Teatro Valdoca, Pippo Delbono e Teatrino Clandestino.

Ha svolto incarichi in ambito di comunicazione, ufficio stampa e organizzazione. Negli anni ha collaborato con Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano, Spellbound Contemporary Ballet, La Contemporanea, CTA – Centro Teatro Ateneo Sapienza, Drao, Mast – Officine delle Arti, Roy Assaf Dance e Linga. Ha collaborato con numerosi artisti tra cui Mauro Astolfi, Riccardo Simone Berdini, Paolo Calabresi, Arturo Cirillo, Lella Costa, Marcello Cotugno, Giobbe Covatta, Enzo Curcurù, Anna Della Rosa, Maurizio Donadoni, Sergio Fantoni, Massimo Foschi, Paola Fresa, Emanuela Giordano, Enzo Iacchetti, Fabiana Iacozzilli, Jo Lattari, Manuela Mandracchia, Stefano Massini, Bianca Nappi, Massimo Navone, Marco Palvetti, Betti Pedrazzi, Ottavia Piccolo, Valentina Picello, Monica Piseddu, Emanuela Pistone, Lidia Ravera, Michele Santeramo, Mario Scandale, Giorgia Trasselli, Emanuela Villagrossi, Vittorio Viviani.

Ha curato la comunicazione di “Sound Visual Landscapes”, progetto finanziato dal MiBact a cura di Valentina Valentini; del volume “Nuovo teatro Made in Italy” di Valentina Valentini (Bulzoni Editore); di “inMovimento” – festival al Teatro Eliseo (RM) e di “Fuori Programma, festival internazionale di danza contemporanea”, entrambi con la direzione artistica di Valentina Marini, al Teatro Vascello e Teatro India.

Valentina Marini

Dal 2020 è Co-direttrice con Giorgio Andriani e Antonino Pirillo del Teatro Biblioteca Quarticciolo per cui dal 2016 ha ricoperto il ruolo di Curatrice della stagione danza, ed è Direttore di Spellbound Contemporary Ballet, struttura di punta nella produzione coreografica internazionale riconosciuta dal Mibact dal 2000. Dal 1996 al 2001 lavora al Festival del Garda come assistente alla produzione prima e come Direttore di Produzione negli ultimi due anni. Dal 1998 al 2000 dirige e produce il Festival “Danza d’Estate” a Verona presso il Giardino Giusti. Dal 2003 al 2015 scrive sulla rivista Danzasi. Dal 2006 collabora con la società Laratti srl con cui prende parte alla realizzazione di Tersicore Festival presso Auditorium Conciliazione, Avvertenze Generali, Natale di Roma edizione 2009 e Reate Festival edizione 2009 e 2010 come coordinatrice della sezione danza. È coordinatrice per conto del MIUR (Ministero per l’Università e la Ricerca) in partnership con la Fondazione Flavio Vespasiano di Rieti del progetto “Danza e/è cultura – un ponte tra Italia e Israele”, in collaborazione con Batsheva Dance Company di Tel Aviv nel 2011. Nel 2007 crea “Contemporaneamente a Roma” – Piattaforma per nuovi coreografi, un nuovo palcoscenico per i giovani autori. Nel 2009 è responsabile artistico della sezione danza delle attività estive realizzate all’interno del Parco Nazionale del Circeo da Litorale spa in collaborazione con la Regione Lazio, Comune di Sabaudia e ATCL.

È una sua produzione il progetto “Food for Thoughts” appuntamento di performance di improvvisazione di musica e danza a Roma. Molto attiva sul piano delle relazioni internazionali, dal 2011 è agente per l’Italia di Shirley Esseboom e dal 2016 di Emanuel Gat Dance, è inoltre consulente artistico per la danza e responsabile rapporti esteri dal 2011 al 2014 per Milano Danza Expo  e dal 2011 per Daf Dance Arts Faculty, consulente artistico per il  settore danza presso il Teatro Carcano di Milano per la stagione 2015/16. Nel 2017 è curatrice del progetto In Movimento al Teatro Eliseo di Roma ed è inoltre Direttrice Artistica e Generale del Festival Internazionale Fuori Programma a Roma. Attiva da molto tempo sul piano delle politiche culturali, dal 2011 al 2012 è coordinatore del tavolo danza presso l’Unione Regionale Agis Lazio, dal 2010 è vicepresidente di AIDAP nell’ambito di Federvivo AGIS, associazione di categoria di cui assume la presidenza dal 2019.