23/12/2022 Formazione, Teatro

Laboratorio pratico di Commedia dell’Arte

Condotto da Marco Luly

Incursioni di Luciana Cotispoti

Da Ottobre 2022 a Dicembre 2022, dodici giornate di quattro ore l’una.

ottobre: venerdì 14, 21 e 28 ore 10/14

novembre: venerdì 4, 11, 18  e 25 ore 10/14

dicembre : lunedì 5, mercoledì 7, mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 ore 10/14


Laboratorio teatrale su:

Commedia dell’Arte, Azione/Reazione, Maschere, Ritmo, Energia, Improvvisazione, Espressione Corporea, Creatività, Relazione.

Questo laboratorio teatrale prende spunto ed usa le tecniche tipiche della Commedia dell’Arte come base per il lavoro dell’attore. Teatro di Parola, ma anche Teatro Fisico, Uso della Maschera, Improvvisazione, queste alcune tra le caratteristiche principali di questa forma di teatro conosciuta in tutto il mondo e origine del moderno teatro comico europeo.

Scopo del Laboratorio è quello di approfondire la conoscenza e le tecniche della forma teatrale conosciuta come Commedia dell’Arte e di sviluppare queste capacità preparando i partecipanti ad affrontare ogni tipo e genere di rappresentazione anche attraverso una maggiore consapevolezza di sé, e del lavoro in gruppo.

Temi:

Ritmo. Energia. Equilibrio. Creatività. Improvvisazione. Relazione. Controllo dello spazio. Linguaggio del corpo. Osservazione. Interazione e lavoro di gruppo. Consapevolezza di sé e del gruppo.

Il Laboratorio si rivolge ad attori professionisti ed amatori, ma anche a quelle persone che vogliono conoscere o approfondire questa tecnica teatrale sviluppandone gli aspetti che ne fanno un mezzo di comunicazione straordinario, strumento di conoscenza e consapevolezza di sé e degli altri, insomma una forma d’ arte da utilizzare sul palcoscenico così come nella vita quotidiana.

La Commedia dell’arte non è solo un genere teatrale ma rappresenta l’inizio del teatro moderno, tutti i grandi insegnanti del ‘900 ne hanno esaltato le potenzialità per il lavoro dell’attore. Il lavoro sul canovaccio, le pantomime, le tecniche del comico e lo studio dei tipi universali attraverso la tecnica d’uso della maschera, rappresentano per l’attore moderno una scuola insostituibile. Lungi dall’essere un genere appartenente al passato la Commedia dell’Arte, attraverso la complessità delle sue tecniche, rappresenta l’anticamera di qualsiasi genere teatrale dal più popolare e antico al più moderno e raffinato.

Programma di lavoro

Il Laboratorio si articolerà in dodici giornate di quattro ore l’una, più una rappresentazione finale.

Ogni giornata vedrà una parte introduttiva di riscaldamento seguita poi dagli esercizi pratici sul “corpo quotidiano ed extraquotidiano” e su “azione e reazione”, dallo studio delle tecniche e delle relazioni che si creano in scena, per arrivare poi all’ uso della maschera, all’ improvvisazione, ai lazzi, e alla presentazione teorico/pratica dei principali personaggi in maschera e non.

Dopo le prime giornate si cominceranno a studiare i canovacci scelti, a lavorare sull’improvvisazione e sulla costruzione di una scena, sulle dinamiche relazionali tra i personaggi. La parte finale delle giornate sarà sempre dedicata alla discussione sul lavoro svolto, sulla storia e sulle principali caratteristiche della Commedia dell’Arte, inclusa una sessione finale di domande/risposte.

«Conosci te stesso» era scritto a caratteri cubitali sul frontone del tempio di Apollo a Delfi. Che c’entra questo con il progetto di un laboratorio teatrale sulla Commedia dell’Arte? Io credo che c’entri perché il lavoro del teatro comincia proprio dalla conoscenza e dalla capacità di controllo di noi stessi, del nostro corpo e delle nostre emozioni. Non si dice forse che “l’attore deve donarsi”? Ma, aggiungo io, per donarsi l’attore deve “possedersi”, ossia deve saper controllare i messaggi fisici e verbali che invia al pubblico.


Per info e iscrizioni: scuderieteatrali@gmail.com 06 5814176