04/04/2024 Laboratorio, Musica

Orchestra Ravvicinata del Terzo Tipo Junior

Il giovedì ore 14.30/16.30

A cura della Scuola popolare di musica di Donna Olimpia

La residenza dell’orchestra integrata è rivolta ad utenti junior del territorio senza requisiti di accesso per competenze musicali. Nel solco delle attività della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia (Orchestra Ravvicinata del Terzo Tipo, Nessuno escluso, Battiti Musicali ecc…) e delle attività svolte all’interno del Teatro Villa Pamphilj, l’orchestra laboratorio srà composta da Giovani con disabilità, musicisti professionisti, studenti dei corsi di musica, operatori socio sanitari e studenti liceali in PTCO (i vecchi percorsi di alternanza Scuola Lavoro). Il gruppo sarà coordinato da Alessandro De Angelis insieme a Emanuela De Bellis, Luca D’Aversa e Marzia Mencarelli

Nello specifico il percorso di formazione dell’Orchestra prevede una serie di incontri settimanali di preparazione durante i quali l’equipe di operatori specializzati della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia propone ai destinatari del progetto una serie di brani legati da un tema specifico attraverso i quali sperimentare le proprie attitudini musicali.

Durante ciascun incontro utenti e operatori sociosanitari possono fare esperienza, sotto la guida dell’equipe musicale, di tutti gli aspetti della performance musicale, lavorando sulla coordinazione psicomotoria, sulla vocalità, su ritmo e melodia.

Lungo il percorso poi vengono via via inseriti i musicisti professionisti aggiunti, che contribuiranno a formare l’ensemble che porterà a termine l’esibizione finale del progetto. Si concretizza così l’obiettivo principale del progetto, ovvero la creazione di una vera e propria Orchestra Integrata. La ricerca dell’integrazione tra utenti, operatori, musicisti professionisti e allievi rappresenta per tutti gli attori coinvolti il lascito emozionale più importante dell’esperienza di condivisione.

L’integrazione si realizza non solo nella costruzione collaborativa di un repertorio comune, quanto nell’atto del “suonare insieme” attraverso un linguaggio espressivo che naturalmente tende alla consonanza melodica, alla coerenza ritmica, all’accordo tra le parti. Così come il concetto stesso di Orchestra prevede la suddivisione dei compiti al servizio dell’espressione musicale finale, allo stesso modo il progetto restituisce a ogni singolo partecipante la consapevolezza di aver partecipato ad un’impresa comune e condivisa, in altri termini pienamente integrata.

Per richieste di partecipazione:   orchestraintegrata@donnaolimpia.it    – 06/58202369

Per informazioni: scuderieteatrali@gmail.com – 065814176