20/11/2021 - 21/11/2021 Teatro

sabato 20 novembre ore 21 e domenica 21 ore 17.30 | teatro
Valdrada Teatro presenta
LE INTELLETTUALI
DI PIAZZA VITTORIO

liberamente tratto da “Le Intellettuali” di Molière
regia Augusto Fornari
adattamento e drammaturgia Chiara Becchimanzi
con Chiara Becchimanzi, Giorgia Conteduca, Monika Fabrizi, Teo Guarini, Claudio Vanni, Giulia Vanni
e con Stefano Fresi in videochiamata
e le apparizioni di Cinzia Leone e Vittorio Hamarz Vasfi
assistente alla regia Germana Cifani
progetto realizzato grazie al sostegno della Regione Lazio

acquista online su vivaticket
https://www.vivaticket.com/it/biglietto/le-intellettuali-di-piazza-vittorio/166585

Un libero adattamento che rimodella “Le Intellettuali” di Molière, per una staffetta tra culture il cui esito è del tutto imprevedibile.


La drammaturgia originale e la regia contemporanea trasformano la famiglia di Enrichetta, de “Le Intellettuali di Molière”, in una moderna famiglia di origine iraniana stabilitasi in Italia nel 1979 e costruisce un’azione scenica fresca, ironica e profonda allo stesso tempo. L’azione si sviluppa a partire da un ragionamento sull’autodeterminazione femminile, per poi indagare i pregiudizi, i bias e la diffidenza che impediscono un’osmosi costruttiva fra le culture; senza mai porne una al di sopra dell’altra e piuttosto smascherando le ipocrisie di entrambe. In quali sistemi culturali i corpi femminili sarebbero veramente liberi di essere determinati dagli intelletti che li abitano? Quanto l’intelletto è separato, nella percezione sociale, dal corpo? E quanto vale l’intelletto di una donna? E il corpo di un uomo, l’intelletto di un uomo? In Oriente, in Occidente: qual è la percezione? Un matrimonio, due pretendenti, due sorelle e tradizioni di famiglia del tutto inaspettate per una staffetta tra culture il cui esito è del tutto imprevedibile.

Valdrada Teatro non propone altro che uno specchio della realtà, ma uno specchio diverso, animato, che vive di vita propria, e non è mai – mai – identico a se stesso. Satira, movimento espressivo, farsa, buffone grottesco, commedia, musica dal vivo e stand up comedy: tanti i generi e gli stili a cui la compagnia attinge e mescola con ironia e attenzione al gioco teatrale. La parola teatro viene dal verbo greco theaòmai, che significa molte cose: vedere, essere visti, avere delle visioni. E a queste ‘visioni teatrali’ lavora Valdrada, per ampliare gli immaginari, garantire una cultura accessibile, regalare al pubblico un viaggio emozionante, perché il teatro è soprattutto ‘l’arte dello spettatore’. Valdrada è attiva dal 2010, ed è interamente gestita da giovani artiste che insieme lavorano alla costruzione di nuovi immaginari e modelli alternativi, per una cultura libera, accessibile, partecipata e viva.

Teatro del Lido di Ostia – disposizioni covid

In ottemperanza alle disposizioni dei protocolli di sicurezza anticovid, per l’accesso in teatro è richiesta l’esibizione del green pass e la compilazione di un’autodichiarazione.
Il protocollo di sicurezza anticontagio – covid19 è consultabile sul sito www.teatrodellido.it