18/06/2022 - 19/06/2022 Teatro

sabato 18 e domenica 19 giugno ore 21

di Eduardo De Filippo
regia Angelo Grieco
con Fabrizio Battistini, Federico Bondanelli, Antonella D’Onofrio, Anna Fiorelli, Elisabetta Giacobbe, Daniela Gori, Angelo Grieco, Lucia Mangoni, Claudia Martino, Salvatore Riggi, Rosaria Schettino, Giulia Tota, Elena Verde, Mariano Viggiano, Dino Vitale
luci e audio Gianni D’Abrosca
scenografie Gianni D’Abrosca e Giulio Caraffa
aiuto regia Antonella D’Onofrio

I.P.C. Insieme Per Caso APS

Oggi, come ieri, la paura più grande per l’uomo è la “morte”. Ma la morte non può essere definita se non in relazione alla definizione di “vita”. Il momento del trapasso dalla “vita” alla “non-vita” è stato, è e sarà il mistero più misterioso dell’umanità. Ma come diceva Benedetto Croce: «La morte non è un problema. Il vero problema è la vita». Normalmente l’uomo, consapevole che essa prima o poi arriva, non si lascia condizionare dalla inevitabilità della morte e s’impegna a vivere travolto dalle angosce della vita. E tra queste, l’angoscia maggiore per l’essere umano è rappresentata proprio dalla fondata paura di morire. E quando sulla ragione prende il sopravvento il timore, vero o presunto, dell’ineluttabile fine della propria esistenza sulla Terra per una guerra, una pandemia o un’altra qualsiasi sciagura mortale si concretizza quel cortocircuito mentale che fa precipitare l’uomo in un baratro di insicurezza che lo immobilizza fino a quando la “morte”, come estrema ratio, diventa certa ed imminente. Però, a tale consapevolezza, l’uomo rinsavisce e reagisce più o meno razionalmente diventando nuovamente padrone della propria “vita”. Libero cioè di scegliere di vivere in attesa di morire. In tal guisa, il nostro protagonista, Matteo Generoso, che, grazie ad uno scherzo architettato dal cognato Arturo con la complicità della moglie Virginia, supera la paura di morire a causa di una sciagura mondiale che (fortunatamente) solo lui aveva immaginato e previsto, ricomincia a “vivere” in attesa di “morire” tra gag esilaranti e situazioni surreali che rendono leggera e divertente anche la “morte”.

PRENOTA ORA oppure ACQUISTA ONLINE

LIBERO TEATRO IN UN TEATRO LIBERO Rassegna UILT Lazio
Vedi il PROGRAMMA COMPLETO

– – –

BIGLIETTI
intero 12,00 Euro
ridotto 10,00 Euro
giovani 8,00 Euro

GIFT CARD 78,00 Euro (10 ingressi)

– – –

06/2010579 (dalle 10:30 alle 19:30)
promozione@teatrotorbellamonaca.it