30/11/2019 Danza

sabato 30 novembre ore 21 | danza – musica
Compagnia Flamenco Nuevo
diretta da Dario Carbonelli
FANTASIA FLAMENCA
coreografie Dario Carbonelli
interpreti Anna Rita Rosarillo, Riccardo Garcia Rubi, Claudio Merico, Gabriele Gagliarini, Dario Carbonelli, Michela Mancini, Federika Lovisi Roca, Sonia Germani, Martinica Ferrara Strova
musiche Riccardo Garcia Rubi
durata: 1 ora e 30 minuti

Colori e armonie della terra andalusa. Musica, danza e canto per un viaggio nei vari stili del flamenco, dalla forma più profonda a quella più leggera, passando per il tango, fino ad arrivare ai sapori latino americani.

Acquista Online


Impossibile per lo spettatore non farsi travolgere dai colori e dalle armonie della terra andalusa, in questo spettacolo che deve il suo successo a un viaggio nei vari stili del flamenco, con un passaggio dalla forma più profonda a quella più leggera, passando per il tango fino ad arrivare ai sapori latino americani. In Fantasia Flamenca, musica, danza e canto si mescolano in un quadro coreografico dal sapore antico. Il suono delle chitarre, il ritmo incalzante e il battito delle mani, incrociato a quello delle scarpe, trascinano il pubblico in un crescendo di emozioni.

Dario Carbonelli Bailaor e Coreografo Flamenco
Figlio d’arte, si avvicina allo studio della danza da giovanissimo, frequentando l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, dove, completati gli anni di studio, si diploma in qualità di insegnante di danza classica. Durante gli studi accademici si avvicina al baile flamenco sotto la guida di Isabel Fernández Carrillo, della cui compagnia diventa ben presto solista. L’esigenza di uno studio più approfondito del flamenco lo porta a studiare presso l’Accademia Amor de Dios di Madrid, sotto la guida di maestri di chiara fama quali: Ciro, Manolete, Cristóbal Reyes, Antonio Reyes, Elena Santoja, La Tati, Kelian Jimenez. Nell’estate dello stesso anno partecipa a numerosi spettacoli con la compagnia Pasión Gitana di Caterina Lucia Costa (Villa Massimo, Versiliana, Sferisterio di Macerata, Scalea, Ferento, Colleferro). Nel 1998 fonda il gruppo FlamencoVivo con cui partecipa a numerosi festival. Partecipa inoltre alla programmazione estiva di Fiesta, a Capannelle, presso il Tablao Flamenco El Escarabajo (estate ’97) e presso il Tablao Flamenco Buena vista social club (estate ’99). Nell’estate del ’98 collabora con Denis Ganyo alla messa in scena di “Aspettando Godot”. Nella stessa estate cura le coreografie delle parti flamenche dell’opera lirica “Carmen” per il Luglio Musicale Trapanese, partecipandovi in qualità di primo ballerino solista. Dall’autunno dello stesso anno insegna flamenco presso la Maison de la danse di Roma. Negli anni 2000/2002 è nuovamente impegnato con la compagnia Pasión Gitana nello spettacolo “Bajo la luna”, dove presenta una coreografia di cui è autore. Nel settembre 2001 si reca nuovamente in Spagna per studiare con ‘El Junco’, primo ballerino della Compañía di Cristina Hoyos, e con Andres Marín, uno dei più importanti esponenti del flamenco attuale. Dal settembre 2002 vive tra Roma e Siviglia, dove, nel febbraio 2003, entra a far parte della nuova Compañía Flamenca di Javier Cruz, e, contemporaneamente, frequenta le classi di flamenco di Úrsula López, Ramón Martinez, Rocío Márquez, Pilar Ortega, Alicia Márquez e Soraya Clavijo. Nell’estate del 2003 lavora, in qualità di bailaor solista, ospite della compagnia Lunares, con cui effettua una lunga tournée che passa per diverse città e festival. Collabora inoltre nella stessa estate allo spettacolo “Sinfonismo Flamenco” del concertista flamenco Juan Lorenzo, che, per la prima volta in Italia, mette in scena uno spettacolo flamenco con un’orchestra sinfonica, esibendosi in diversi teatri e festival italiani. Nello stesso mese torna a Siviglia, dove balla il 30 ottobre presso la Sonanta per il Jueves flamencos, accompagnato alla chitarra da José Carrillo ‘El Fiti’ e dal cantaor Enrique Heredia. Nel periodo da settembre a dicembre studia nella Academia de baile di Manuel Betanzos proprio con il fondatore della scuola, e con Soraya Clavijo, e, allo stesso tempo, studia con Juan Polvillo e Adela Campallo. Numerose sono le collaborazioni con diverse scuole di flamenco in Italia, dove viene chiamato periodicamente per tenere stage. Dal 2003 sino a oggi, fa parte della compagnia Flamenco Libre, in qualità di primo bailaor, effettuando diverse tournée che lo portano a esibirsi in numerose piazze e teatri italiani. Partecipa anche alla registrazione di diversi dischi in qualità di bailaor e percussionista. Numerose le sue collaborazioni con artisti del panorama flamenco internazionale quali il cantaor Antonio Campo, il bailaor ‘El Junco’, il bailaor Rafael Campallo, la bailaora e cantaora Ana Salazar, il bailaor José Vidal, il cantaor Emilio Cabello, il bailaor Ramón Martínez, il cantaor José Salguero, il cantaor David Palomar, il maestro coreografo e bailaor Javier Cruz. Nell’estate 2005 partecipa al Festival Jazz di Viareggio, collaborando con il bailaor Antonio Márquez e con un quintetto d’archi. Nel 2009 torna all’attività di coreografo e bailaor con la compagnia FlamencoVivo, di cui è fondatore insieme alla bailaora e coreografa Lara Ribichini, con la quale, dopo aver partecipato allo spettacolo “Flamenco Tango Jazz”, per il Teatro Greco di Roma, crea lo spettacolo “Encuentro” (2009) e poi “Vente conmigo” (2010), rappresentati in numerosi teatri e festival, riscuotendo grande successo di pubblico e critica. Nel dicembre 2011 viene chiamato a partecipare alla messa in scena dell’opera lirica “Carmen” di Bizet, per la regia del premio oscar M° Gianni Quaranta, in qualità di primo ballerino solista e coreografo della parte flamenca. Attualmente in Italia tiene corsi di baile flamenco a Roma ed è il fondatore del Centro Formazione Baile Flamenco di cui è direttore artistico e didattico, insieme alla bailaora e maestra Lara Ribichini. Nel giugno 2014 viene scritturato dal Teatro dell’Opera di Roma per la messa in scena della “Carmen” di Bizet diretta da Emilio Sagi.

https://www.facebook.com/dariocarbonellispazioflamenco/?tn-str=k*F