22/12/2019 Musica

domenica 22 dicembre ore 18 | musica
Novi Toni Comites Orchestra
DA VIVALDI A TCHAIKOVSKY
direzione e solista Stefano Mhanna
con il contributo di Regione Lazio

Per gli amanti della musica classica, la Novi Toni Comites Orchestra propone un suggestivo percorso in musica, dal barocco al romanticismo, da Vivaldi a Tchaikovsky.

Acquista Online


Novi Toni Comites Orchestra
L’Orchestra Novi Toni Comites è un progetto ideato e curato da Stefano Mhanna in qualità di direttore artistico e musicale. Nata con sede in Nord Italia raccoglie alcuni membri emeriti del Teatro Regio di Torino, dell’Orchestra Pressenda ed altre realtà di alto livello. Con Stefano Mhanna ha effettuato numerosi concerti dal 2010 ad oggi, prima nella sua precedente veste di Camerata Strumentale Alessandro Marcello poi col nome attuale di Novi Toni Comites a Bordighera, Rieti, Roma, Modena, Maccagno, Vallecrosia, Roma, Santa Marinella, Varese e in varie città del Piemonte. Di particolare rilievo sono la collaborazione con la Cappella Musicale del Duomo di Modena, quella con l’Associazione Lombardia-Russia per il concerto nell’ambito del gemellaggio provinciale 141-Expo Varese-Russia e il concerto tenuto per la Fondazione Varrone di Rieti. L’orchestra continua ad essere attiva per eventi al nord. Dal 2017 su iniziativa del Direttore musicale Stefano Mhanna nasce a Roma una sezione dell’orchestra che raccoglie validi elementi del centro Italia. Con una fitta cadenza di concerti e lo stretto contatto col direttore musicale l’orchestra assume un’unità espressiva rara ponendo particolare attenzione a programmi in stile guardando alle prassi esecutive anche filologicamente, con l’utilizzo di partiture Urtext curate e aggiornate e con confronto ove possibile coi manoscritti nel profondo rispetto dei quali il direttore coi suoi suggerimenti dà la sua impronta interpretativa. I programmi che ha presentato comprendevano musiche di Vivaldi, Bach, Mozart, Paganini, Mendelssohn, Saint-Saens, Tchaikovsky a carattere solistico, sinfonico e da camera. L’Orchestra è protagonista del Festival Classica Senza Limiti che si tiene a Roma sotto il patrocinio di prestigiose istituzioni tra cui la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e il Pontificio Consiglio per la Cultura. Tiene concerti con cadenza di circa 2 concerti al mese presso Festival e stagioni di chiara fama in Lazio, Umbria, Liguria, Emilia Romagna e Toscana.

Stefano Mhanna, romano classe 1995, ha conseguito i diplomi di vecchio ordinamento in violino, a soli undici anni con punteggio di 10 con lode e menzione speciale al Santa Cecilia di Roma, e a sedici anni in viola, in pianoforte e in organo e composizione organistica. È altresì in possesso della laurea magistrale in giurisprudenza, conseguita nel 2019 a La Sapienza e dei tirocini didattici in violino e in organo presso il Santa Cecilia di Roma. Importanti nella sua formazione organistica sono stati Domenico Morgante e Jiri Lecian. Vincitore di concorsi nazionali e internazionali e di numerosissimi premi e riconoscimenti, annovera tra questi una menzione d’onore da parte della Società Umanitaria di Milano, il Premio Rotary per la sezione archi, il Premio Alma Pales ricevuto da Roma Capitale assieme a Ennio Morricone e il Card. Vicario Agostino Vallini “per aver contribuito con il suo lavoro a rendere grande il nome di Roma nel mondo”, un premio dal Ministero degli Affari Esteri, Premio Pressenda, Nuove Carriere Cidim, Premio Via Vittoria, riconoscimento dal Governatorato Città del Vaticano consegnato dal Card. Bertello attuale Governatore, nella persona del Card. Lajolo, Governatore emerito, Assessorato della Cultura di Sorrento, Associazione Italiana degli Accordatori e dei Riparatori di Pianoforti, etc… Tra i riconoscimenti tributati dagli artisti, spicca Uto Ughi, il quale dopo aver sentito l’allora novenne Mhanna, affermò in una intervista rilasciata al Tg1: «Questo bambino, devo dire, già dalle prime battute mi ha sbalordito, un talento assolutamente fenomenale, un ragazzino che è nato veramente per suonare, un talento unico». A soli dieci anni ha riscosso un enorme successo per l’esecuzione del Concerto in re magg op. 35 di Tchaikowsky, con l’Orchestra del Conservatorio Santa Cecilia di Roma e per questo gli viene assegnato un importante premio SIAE. Ospite d’onore in diverse trasmissioni televisive e telegiornali delle reti RAI (Uno Mattina / In Famiglia / Ieri, Oggi e Domani / Telegiornali di Rai 1, 2 e 3, ecc.), Mediaset (Maurizio Costanzo) ed altre reti televisive private. Ha svolto attività da direttore d’orchestra ed ha collaborato come solista con diverse orchestre italiane ed estere come l’Orchestra Filarmonica di Torino, quella di Bacau, diretta da Ovidiu Balan, la Grande Orchestra “Rachmaninov” diretta da Nicolai Rogotnev, l’Orchestra Filarmonia Veneta, la Kiev Chamber Orchestra etc. Suona all’Accademia di Tirana in Albania e all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Si esibisce in diversi teatri come il Teatro Argentina di Roma, il Gran Teatro di Tor di Quinto in Roma, il Teatro Regio di Torino, il Teatro della Filarmonica di Trento, il Teatro Piccinni di Bari ecc. Ha tenuto concerti in prestigiose basiliche di Roma, Bologna, Milano, Governatorato della Città del Vaticano. Dal 2010 ricopre l’incarico di organista ufficiale presso la Basilica del Sacro Cuore di Gesù a Castro Pretorio in Roma, ove vi tiene regolarmente concerti. Si esibisce anche in qualità di pianista, spaziando da Mozart a Ravel. Il suo repertorio organistico vanta gli opera omnia di Bach e Franck, oltre che di una vasta letteratura organistica italiana e francese di autori vari. È organista presso le basiliche romane del Sacro Cuore e di Sant’Eustachio ed è ideatore e direttore dell’orchestra “Novi Toni Comites”.

https://stefanomhanna.wordpress.com
https://www.facebook.com/Stefano-Mhanna-114958238561500/
https://www.youtube.com/watch?time_continue=8&v=TiC3MDvAmLw