venerdì 15 febbraio ore 17 | laboratorio – incontro
44 GATTI DI LUÌ
a cura di Luisella Zambon
laboratorio gratuito – per bambini dai 4 ai 7 anni

Un laboratorio per bambini dai 4 ai 7 anni, tenuto dall’illustratrice Luisella Zambon che prende le mosse da 44 gatti di Luì un delizioso, minuscolo albo illustrato dedicato al mondo dei gatti. Gatti trovatelli, tutti diversi tra loro, accomunati dal vivere sotto un unico tetto.


Un delizioso, minuscolo albo illustrato dedicato al mondo dei gatti, diversi tra loro, accomunati dal vivere sotto un unico tetto. È il mondo di Luì, fatto di tanti sconosciuti trovatelli e delle loro passioni. Dal rustico Amilcare con i suoi amici campagnoli, al pantofolaio Sigfrido, da Black il gatto ombra, ad Amleto che declama i suoi monologhi a teatro, a Sibilla che s’interroga sul destino dei pianeti o a Romeo, il gatto poeta, fino a Cleopatra, conquistatrice di nuvole, una carrellata di personaggi stilizzati con movenze feline, il fare sornione e la passione per Luì. Un albo da collezione, nelle tinte del rosso, nero e bianco. Ironia ed eleganza di testo e immagini.

Luisella Zambon nasce a Roma nel 1979. Appassionata di disegno fin da bambina frequenta, dopo la maturità scientifica, un primo corso di illustrazione presso la Scuola Internazionale di Comics. Realizza negli anni 2003-2005 scenografie per spettacoli teatrali per bambini come “Corallina e la paura di crescere”. Di ritorno dal progetto Erasmus in Inghilterra (University for the Creative Arts – Maidstone), nel 2010 si diploma in Illustrazione e animazione multimediale presso l’Istituto Europeo di Design. Negli anni passati allo IED partecipa anche ad un workshop con Svjetlan Junaković. Continua poi a seguire ancora oggi workshop di illustrazione (infanzia, gioiello, ecc.) tenuti da Barbara Brocchi. A fine 2010 nasce il progetto “i 44 gatti di Luì” con cui Luisella dà vita a creazioni sul tema dei gatti; Inizialmente disegnati su tela, i successivi lavori danno il via ad un vero e proprio brand, che spazia dai pupazzi alle ceramiche, per finire nelle originali tele. Nel 2016 “i 44 gatti di Luì” diventa un libro, illustrato da Luisella, scritto da Valentina Rizzi ed edito da Bilbiolibrò.

Bibliolibrò
Siamo un gruppo di giovani professionisti che si occupa di scrittura, arte e design. Nel 2014 abbiamo fondato il marchio Bibliolibrò, iniziando a pubblicare albi illustrati per bambini, ragazzi e adulti. Abbiamo focalizzato la nostra progettualità sulla ricerca e la sperimentazione. Per noi ogni progetto-libro è un ecosistema in crescita nel quale le varie professionalità si fondono e dove etica ed estetica confluiscono per restituire armonia e bellezza al prodotto finale. Crediamo nella carta e nelle storie di carta, tutelando l’ambiente nella scelta di materiali a impatto zero. Crediamo nell’unicità di ogni libro, inteso come prodotto artistico, veicolo di relazione intrapsichica e interpersonale. Riteniamo chi legge, soggetto attivo, partecipe e creativamente in grado di costruire significati e percorsi. Per questo amiamo il bianco, i vuoti e i silenzi che in ogni albo lasciano libero spazio all’inventiva, all’immaginazione e alla libera interpretazione. I tempi di gestazione dei nostri libri sono spesso assai lunghi perché ci piace investire tempo e risorse per costruire l’identità visiva di una storia rendendola viva, leggera e godibile, a prescindere dall’età, dalla condizione sociale o dall’origine del lettore. Amiamo le storie universali, archetipiche, esistenziali che sanno parlare con pochi tratti e poche parole, all’essenza del nostro essere. Amiamo ascoltare le storie che derivano dalle nostre storie, i significati che nascono dai significati, le infinite impalpabili derivazioni di ogni nostro seme che diventa germoglio nelle mani di chi sfoglia.

FESTIVAL LEGGIMONDI – Festival Itinerante del Libro per Ragazzi
Al secondo anno al Teatro del Lido il Festival Leggimondi: mostre, laboratori e incontri con gli autori a cura di Valentina Rizzi. Focus di questa edizione è la parola Attraverso: l’attraversamento di confini, muri e barriere. Un’occasione per riflettere su deportazioni ed emigrazioni, sulla Shoah e sul Mediterraneo. Parallelismi e differenze, passato, presente e futuri possibili.